Controllo wireless dell'R&S®Scope Rider per una maggiore sicurezza dell'operatore

L'R&S®Scope Rider è un oscilloscopio palmare moderno e versatile con le prestazioni di un oscilloscopio da laboratorio in un formato portatile e con la robustezza di un dispositivo mobile alimentato a batteria. Le sue prestazioni di livello superiore sono le migliori della sua categoria.

wireless-control-scope-rider-operator-safety_ac_3607-3074-92_01.png

Attività da eseguire

Questo oscilloscopio può essere utilizzato in diverse applicazioni. È estremamente interessante per applicazioni che richiedono misure sicure, come nell'elettronica di potenza. Ad esempio, l'analisi dei moderni sistemi di azionamento elettrico richiede misure di tensioni e correnti del motore e la valutazione dei segnali digitali di controllo associati. Queste tensioni e correnti sono critiche dal punto di vista della sicurezza e richiedono al sistema di misura particolare attenzione. La sicurezza dell'operatore è il fattore chiave per tali misure.

Soluzioni strumenti di misura

L'R&S®Scope Rider offre fino a quattro canali d'ingresso isolati con livello di sicurezza CAT IV 600 V, che consentono misure su dispositivi elettronici ad alta tensione senza compromettere la sicurezza dell'utente. I segnali digitali di controllo possono essere analizzati con l'interfaccia logica a 8 bit, che è isolata rispetto ai canali d'ingresso analogici. Tali misure garantiscono la sicurezza dello strumento, ma più attenzione deve essere posta alla sicurezza dell'operatore.

La sicurezza dell'operatore può essere garantita utilizzando l'interfaccia LAN wireless in modo che nessun cavo comprometta il requisito di sicurezza. È possibile accedere all'R&S®Scope Rider da laptop, tablet o smartphone direttamente o attraverso un punto di accesso. Questo permette all'operatore di rimanere a distanza di sicurezza durante le misure critiche dal punto di vista della sicurezza, di gestire l'oscilloscopio e reagire a eventi di misura imprevisti.

Applicazione

Per avviare la misura a distanza, l'operatore deve collegare correttamente l'R&S®Scope Rider al dispositivo sotto test prima d'impostare la connessione remota sullo strumento.

Esistono due opzioni di connessione remota:

  • Collegamento diretto: l'R&S®Scope Rider si comporta come un punto di accesso nella modalità d'infrastruttura wireless. Nel menu d'impostazione, l'operatore seleziona "wireless LAN" e viene visualizzato un menu. La modalità wireless è impostata su "punto di accesso", e l'SSID contiene una proposta in base al numero di serie dello strumento. L'operatore deve fornire una passphrase e impostare lo stato wireless a 1. Il terminale remoto può ora accedere all'oscilloscopio
  • Collegamento tramite un punto di accesso wireless: l'oscilloscopio si collega alla rete come client. Nel menu "wireless LAN", l'operatore imposta la modalità wireless al client e abilita, quindi, lo stato wireless. L'oscilloscopio esegue la scansione delle reti disponibili e presenta un elenco di reti. L'operatore seleziona una rete e l'oscilloscopio viene collegato. Se il punto di accesso è dotato di una connessione a Internet, l'operatore può inserire una chiave già condivisa per consentire l'accesso da una posizione ancora più remota

Riassunto

L'R&S®Scope Rider è un oscilloscopio portatile con un'interfaccia wireless per l'accesso remoto esteso ad alte prestazioni. Quando sono richiesti un elevato isolamento e misure critiche dal punto di vista della sicurezza, questa è una caratteristica unica e importante, come lo sono l'isolamento del canale e il funzionamento a batteria. L'accesso wireless consente il controllo interattivo dei segnali dal vivo e la rapida esecuzione dell'analisi a distanza.

L'operatore si sposta, ora, in una zona sicura e accede all'oscilloscopio tramite terminale remoto. L'apertura di un browser e l'inserimento dell'indirizzo IP dell'oscilloscopio (192.168.0.1) richiamano un sito web con un menu di strumenti. L'operatore può scegliere tra una schermata, una screen cam con il controllo remoto tramite puntatore o una screen cam con soft front panel e controllo remoto. L'operatore può regolare la dimensione del display del terminale e la risoluzione.

Nell'esempio qui illustrato, l'oscilloscopio si aggancia e acquisisce un segnale sinusoidale sul canale 1 e un segnale a rampa sul canale 2, che non è sincrono al canale 1 e, quindi, si muove sullo schermo. Nell'angolo in alto a sinistra del display viene visualizzato il risultato di una misura automatizzata (minimo) sul canale 1.

Le eccellenti prestazioni di accesso remoto (sei fotogrammi al secondo) si notano guardando il secondo canale, poiché non è sincrono al trigger e appare come una forma d'onda in movimento, nonché sul clock in alto a destra, che va avanti senza interruzioni.

Va ricordato che questa performance dipende fortemente dalla qualità della rete wireless. La vicinanza al punto di accesso e le interferenze provenienti da altri nodi possono degradare le prestazioni.

L'oscilloscopio R&S®Scope Rider offre diverse opzioni per l'accesso remoto. In analogia ai tipici strumenti di laboratorio è possibile accedere allo strumento remoto tramite SCPI. Questo permette un'ampia programmazione di scenari di misura complessi che possono essere eseguiti sul campo con un tablet, computer portatile o smartphone.

L'accesso remoto dell'R&S®Scope Rider non si limita all'interfaccia wireless. Si può accedere anche tramite porte USB isolate ed Ethernet.